I colori dell’Anima


Si spendono milioni di parole per trovare una adeguata risposta alla domanda: “che cosa è l’arte?”.

La sintesi di una risposta a mio avviso adeguata la troviamo in queste parole di Fernando Botero:

“L’arte è una tregua spirituale e immateriale dalle difficoltà della vita”.

E’ innata da sempre la mia passione per la pittura, credo di averla ereditata dai talenti inespressi sia da parte di madre che di padre.  La sua manifestazione artistica nella mia pratica, superati i miei primi 20 anni di vita, è stata rimandata di volta in volta adottando mentalmente le scuse più incredibili pur di non dare libero sfogo ai colori dell’anima.

Anche in questo ritrovato amore si percepisce il messaggio e l’impronta di Rudolf Steiner. Sul piano fisico l’incontro temporale con Rosetta e Giulia, tramite il solito sincronismo del destino, ha risvegliato  in me la magia dell’arte e del colore. Il desiderio di dare libero sfogo alla creatività, misto agli impulsi rinnovati dell’anima ha aperto il mio essere a nuove e ulteriori considerazioni: “la missione universale dell’arte” di cui ho così spesso parlato relazionandomi al mondo del tatuaggio, ha finalmente ritrovato il suo reale e più profondo senso. Una percezione sicuramente, alla luce del mio attuale presente, molto meno superficiale di quella precedente.

In questa sezione inseriò di volta in volta i miei lavori in modo tale da poter assaporare il cambiamento delle emozioni tramite il mutare del tempo e l’impulso rinnovato dell’anima. Accompagnerò il mio essere, grazie a Kronos, alla scoperta dei tre colori splendore e lascerò che la mia anima si manifesti mescolandoli nel suo sentire facendo nascere forme e tonalità che la mente nemmeno immaginava…

Questa galleria visualizzerà il mio sentire rinnovato, mentre ogni quadro sarà energeticamente stimolante e terapeutico poiché trasmette impulsi provenienti da mondi sovrasensibili provenienti dalla settima arte.

 

Lo splendore dell’anima, si manifesta nel blu. Ha bisogno di essere contenuto e di avere un luce all’interno e questa luce crea trasparenze interiori, smuove emozioni, contiene la luce all’interno, corrisponde alla principessa delle fiabe.  Il blu, silenzioso muove il suo corpo, appesantito da un vagare di acque, si ravvolge, fino a un vorticare lento di nubi. Il suo canto è melanconico; il suo anelito incolmabile. Lento, come una chiara medusa, se ne va, dileguandosi lentamente in un mare d’ombra. Nella sua natura il blu è misterioso e al pari del principio materno, insondabile nel suo vero segreto.

Lo splendore della vita è rosso. Ha potenza in se stesso, non si muove a differenza degli altri due colori splendore. Lui sta in se: è il Re delle fiabe antiche. Un solo papavero rosso in un vasto prato verde, ti chiama, cattura la tua attenzione…

 

Ecco un mio dipinto dove tutti i colori splendore sono resi manifesti. Del Blu e del rosso ho già scritto in precedenza. Il giallo è lo splendore dello spirito della luce. Rappresenta il pensiero libero, non condizionato. Il giallo non può e non deve avere limiti, in caso contrario si sente bloccato e muore, quando si scioglie nel bianco tende ad espandersi. Nelle fiabe antiche il giallo è rappresentato dal principe.

 

 

 

 

 

 

Articoli recenti

link to E' il tempo

E' il tempo

E’ il tempo di ritrovare l’ingenuità dell’anima, di curare il nostro bambino ferito, di scoprire il Maestro interiore, di ascoltare i messaggi del cuore, di incontrare il Cristo dentro al...

link to La Vita

La Vita

Ha lasciato il corpo Bert Hellinger, l’ideatore delle Costellazioni familiari, all’età di 94 anni… Un giorno Hellinger ha detto: “La vita ti disillude perché tu smetta di...